La gravidanza

Quanto dura la gestazione in una cagna?

Indipendentemente dalla razza, dal numero di gravidanze effettuate o dalla quantità di cuccioli, la gravidanza dura un paio di mesi, dai 58 ai 64 giorni, giorno più giorno meno. Occorre anche dire che non è sempre facile stabilire quando questa sia iniziata, soprattutto quando maschio e femmina vivono insieme. In questo caso infatti si accoppieranno spesso e per più giorni non riuscendo quindi a conoscere il giorno esatto dell’inizio della gestazione. Se la gravidanza supera le 9 settimane dobbiamo essere attenti a cogliere stati di malessere della nostra femmina, in quanto nel caso non riuscisse a partorire spontaneamente, potrà essere necessario ricorrere al veterinario per un aiuto farmacologico od anche per un cesareo.

Quanti cuccioli può partorire?

La razza in questo caso è il fattore discriminante: normalmente, ma con le dovute eccezioni, le femmine di taglia piccola partoriscono un numero di cuccioli modesto ( diciamo in media da 2 a 4 ), mentre nelle femmine di taglia grande non sono infrequenti cucciolate a in doppia cifra. Possiamo anche considerare come mediamente meno numerose le prime cucciolate, mentre in quelle successive la stessa femmina può partorire qualche cucciolo in più. E’ abbastanza frequente che la cagna non partorisca continuativamente i cuccioli, soprattutto quando questi siano numerosi; accade così che dopo aver espulso alcuni piccoli in tempi relativamente brevi, vi possa essere una pausa, anche di ore, prima di riprendere il parto con l’espulsione degli ultimi cuccioli. Purtroppo è anche possibile che il parto termini prima della fuoriuscita di tutti i piccoli, che, rimanendo nell’utero della madre, muoiono, venendo espulsi già morti o peggio rimanendo nella madre che necessita di essere operata. Per evitare tutto ciò, il consiglio è quello di effettuare una ecografia dopo la sesta settimana oppure una radiografia alcuni giorni prima del parto, per contare il numero dei cuccioli: in questo modo sapremo se e quando il parto è terminato, sapremo se e come intervenire e soprattutto non avremo sorprese indesiderate che potrebbero mettere anche a rischio la vita della madre.

Cos’è la falsa gravidanza?

La falsa gravidanza, anche chiamata gravidanza isterica, è una condizione parafisiologica, quindi non patologica ( non è una malattia ), che si può presentare nelle femmine non sterilizzate, che durante il calore non si siano accoppiate. Si presenta un paio di mesi dopo il calore e si manifesta, oltre che con atteggiamenti particolari della cagna, con indurimento ed ingrossamento mammario fino alla produzione di una sostanza lattescente. La nostra amica dovrà in questo caso essere trattata farmacologicamente per arrestare la produzione di questo latte, evitando in questo modo la possibilità di una mastite.

E nella gatta quanto dura la gravidanza?

Anche nella gatta la gravidanza dura attorno ai due mesi e tutto ciò che abbiamo detto per la cagna lo possiamo ripetere per la gatta. Una differenza significativa, che possiamo segnalare come curiosità, è rappresentata dal fatto che la gatta può essere fecondata durante il calore da maschi diversi, e potrà partorire contemporaneamente gattini di padri differenti.

Quanti gattini può fare?

Il numero di gattini probabilmente dipende anche da quante volte la gatta si accoppia. Generalmente il numero dei gattini varia da 2 a 5, ed anche in questo caso le primipare, così come le gatte più anziane, solitamente, ne partoriscono di meno. Come abbiamo visto nella cagna è possibile che il parto duri ore, anche con intervalli lunghi tra l’espulsione di un gattino e l’altro; è possibile che non vengano partoriti tutti, o che alcuni, nel caso il travaglio si protraesse eccessivamente, possano essere espulsi già morti. Per evitare questi problemi, una radiografia alcuni giorni prima del parto, ci consentirà di conoscere il numero dei gattini, per agire tempestivamente nel caso il travaglio si presentasse difficoltoso.